Ultime notizie

29 Novembre 2023

Milano: il Comune potrà comprare nuovi alloggi di edilizia convenzionata allo Scalo Farini

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Il Collegio di vigilanza per l'accordo di programma dell'ex Scalo Farini, a Milano, ha concesso al Comune la possibilità di esercitare un diritto di opzione su una parte dei nuovi alloggi a prezzi sostenibili che sorgeranno nell’area.

In particolare, come ha comunicato la stessa amministrazione di Palazzo Marino, tra qualche anno le abitazioni potranno entrare a far parte del patrimonio pubblico comunale, che verrebbe in questo modo ampliato con appartamenti costruiti secondo i più recenti parametri ambientali.

L’opzione in mano al Comune riguarda circa 17.000 mq della superficie totale destinata all'edilizia residenziale sociale di tipo B (edilizia convenzionata in locazione a canone moderato e/o a canone concordato e/o a canone convenzionato e/o residenze per studenti universitari e/o co-housing di natura sociale) e di tipo C (edilizia convenzionata in locazione a canone sociale).

Il Comune di Milano aveva già deciso lo scorso luglio di aumentare la quota di edilizia convenzionata dal 23% al 30% del totale.

Lo Scalo Farini è uno dei maggiori progetti di rigenerazione di Milano, con il 65% di superficie destinato a verde pubblico e la nuova sede dell'Accademica di Brera, che utilizzerà uno dei nuovi edifici dello scalo e realizzerà un Campus con alloggi a disposizione dei suoi studenti.

Attualmente sono in corso le procedure competitive da parte di Fs Sistemi Urbani, società capofila del Polo urbano del Gruppo Fs Italiane, per selezionare lo sviluppatore dell'area.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Immobili all’asta: le procedure aumentano per la pr