Ultime notizie

29 Novembre 2023

Confedilizia: cambiare la normativa degli affitti per salvare il commercio

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Appello del presidente di Confedilizia, Giorgio Spaziani Testa, per snellire la normativa sulle locazioni commerciali e per introdurre la cedolare secca per questo tipo di affitti.

Scrive Spaziani Testa: “Il Presidente dell’associazione dei Comuni Antonio Decaro dice che ogni negozio chiuso è una ferita per le città. Condividiamo in toto. E siamo certi che anche gli interventi di rigenerazione urbana che l’Anci sollecita assieme a Confcommercio sarebbero, nel tempo, utili a migliorare la situazione”.

Secondo il presidente di Confedilizia, “ci sono, però, due misure molto concrete che riuscirebbero in breve tempo a cambiare le cose: la prima è l’archiviazione delle iper-vincolistiche regole contrattuali sulle locazioni non abitative, del tutto fuori dal tempo (risalgono al 1978!), e la loro sostituzione con norme equilibrate e moderne; la seconda è l’introduzione della cedolare secca per questa tipologia di affitti, come previsto dalla riforma fiscale approvata dal Palamento (che occorre attuare). Si tratta – conclude Spaziani Testa – di due interventi che favorirebbero l’incontro fra domanda e offerta di locali commerciali in affitto e, di conseguenza, la loro rinascita. Che ne pensano Anci e Confcommercio?”. 

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Immobili all’asta: le procedure aumentano per la pr