Ultime notizie

5 Dicembre 2023

Progetto Wonder Why di Hines, Borio e Bain Capital: disegni dei bambini diventano luminarie

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Gratitudine, gentilezza, fiducia, amicizia e speranza: sono (non necessariamente in quest’ordine) alcuni dei temi protagonisti delle luminarie natalizie disegnate da 200 studenti di sei classi V della scuola Primaria F.S. Cabrini e cinque classi III della scuola Secondaria IC Munari di Milano, coinvolti nel progetto “Wonder Why” promosso da Hines, Borio Mangiarotti e Bain Capital Special Situations.

Il progetto ha previsto l’organizzazione di workshop didattici-creativi in aula per stimolare gli studenti, a partire dal tema della “bellezza”, ad esprimere il loro pensiero e a tradurlo in icone grafiche, con la guida dei creativi di ADCI (Art Director Club Italiano), su cosa significa diventare adulti, quali sono i loro sogni e le loro preoccupazioni per il futuro.

Quattordici di questi disegni sono stati selezionati per la creazione delle luminarie natalizie allestite in prossimità delle due scuole, in via delle Forze Armate e via delle Betulle nel Municipio 7, per valorizzare il quartiere e soprattutto il pensiero dei bambini.

I bambini e i ragazzi di Milano hanno illuminato la pace, avvicinando due mani per trasformare la Terra nella forma di un cuore; hanno immaginato l’Infinito come un eterno dono d’amore e di gratitudine verso le persone più care; hanno disegnato l’abbraccio al pianeta per averne cura; hanno messo le cuffie e acceso la musica ai loro pensieri per ascoltare senza giudicare; hanno stretto un nodo, con due cime, per dare luce ai legami indissolubili e sottolineare l’importanza delle relazioni con gli amici, la famiglia e il contesto in cui si vive; hanno trasformato il globo terrestre nei musi tondi di un cagnolino e di un gatto, simboli di un amore incondizionato ed espressione della volontà di prendersi cura di ogni creatura; hanno acceso un sole al tramonto sul mare, perché domani è sempre sinonimo di un nuovo inizio e segno di profonda fiducia.

“Wonder Why” rientra nel percorso di attivazione di laboratori didattici e attività extra-scolastiche “A scuola di comunità”, promosso da Hines, che negli ultimi due anni ha raggiunto oltre 2700 studenti a Milano, con l’obiettivo di contribuire all’educazione al senso civico nei più e di contrastare il disagio sociale che caratterizza i contesti urbani più fragili.

Per la prima volta dall’avvio di “A scuola di comunità”, Hines ha collaborato con Borio Mangiarotti e con Bain Capital Special Situations. Entrambe le società, insieme ad Hines, sono impegnate nella realizzazione del nuovo distretto urbano EXTM – Ex Trotto Milano nel cuore del quartiere di San Siro.

Le sessioni in classe sono state seguite da Loredana Cirillo, psicologa e psicoterapeuta, socia dell’Istituto Minotauro, mentre la parte artistica del percorso è stata affidata a cinque agenzie dell’Art Directors Club Italiano (ADCI): Ogilvy, Dentsu, Different, New Fish e TBWA.

Loredana Cirillo, docente universitaria, psicologa e psicoterapeuta socia dell’Istituto Minotauro: “Il progetto Wonder Why, al quale sono orgogliosa di aver preso parte, ha permesso a bambini e ragazzi dagli undici ai tredici anni di far sentire la propria voce. Dal pensiero espresso dai bambini con i loro disegni luminosi emerge che l’esigenza di fondo di questa generazione è quella di esprimersi liberamente e avere l’opportunità di raccontare agli adulti cosa provano e pensano in modo autentico, senza paura di deluderli e di essere giudicati”.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Immobili all’asta: le procedure aumentano per la pr