Ultime notizie

28 Dicembre 2023

Caso Ferragni: i legali ingaggiati per salvare l'azienda

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Sarà lo studio Gianni & Origoni, secondo quanto anticipato dal quotidiano La Stampa, a seguire gli aspetti legali e civilistici legati alla vicenda che coinvolge la regina delle influencer Chiara Ferragni per il caso Balocco. Marcello Bana si occuperà, invece, delle questioni penali.

Inoltre, l’agenzia Community sarà l’incaricata di lavorare al rilancio del marchio dal punto di vista comunicativo: va ricordato, infatti, che era stata proprio la Ferragni, nel video in cui chiedeva scusa per la vicenda dei pandori, a lamentare un grande errore di comunicazione.

Il primo grande obiettivo, pensando a un rilancio del brand, sarebbe quello di tamponare l’emorragia di followers di Chiara Ferragni (100.000 persi nel corso di una settimana). Ciò, a cascata, eviterebbe di compromettere ulteriormente la continuità dei contratti in essere con aziende nazionali e internazionali come Bmw, Pantene, Lvmh, Morellato, Nespresso, Velmar-Aeffe e Monnalisa.

Si vuole, insomma, evitare che questi marchi seguano l’esempio di Safilo, il primo brand di lusso che ha deciso di interrompere l’accordo per la produzione di occhiali a marchio Chiara Ferragni avendo ritenuto che l’imprenditrice ha violato i contenuti del contratto.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:     Demanio; entro il 2026 invest