Ultime notizie

24 Ottobre 2023

Agritech, gli advisor coinvolti nell’acquisto di Abaco da Igf Services

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Ibf Services, società nel portafoglio gestito da Nexitalia Sgr, è stata assistita da Orrick, insieme a Cappelli Rccd, nell’acquisizione di Abaco, società che si occupa di soluzioni software per la gestione e il controllo delle risorse territoriali dal fondo Idea Taste of Italy, gestito da DeA Capital Alternative Funds SGR, Abaco Immobiliare e dai soci fondatori, assistiti da Portolano Cavallo e Gianni & Origoni.

Orrick ha agito con un team composto dal partner Attilio Mazzilli, responsabile del Technology Companies Group italiano, dal partner Alessandro Vittoria, dal senior associate Pietro Fazzini e dagli associate Angelo Timpanaro, Claudia Francesca Micol Cirinà e Gabriele Greco per tutti gli aspetti societari.

Alle attività di due diligence sulla target hanno partecipato anche il partner Mario Scofferi e l’associate Francesco Brandi, del team labour, che hanno pure seguito la negoziazione dei nuovi accordi con l’amministratore delegato di Abaco, l’of counsel Ivan Rotunno, con la managing associate Giulia Rivarola di Roccella e l’associate Martina Acquaro per gli aspetti di privacy e data protection, il partner Alessandro Accrocca e gli associate Cosimo Spagnolo e Noemi Biagini per gli aspetti finanziari e assicurativi, oltre allo special counsel Michele Bertani per gli aspetti di proprietà intellettuale.

Per la parte relativa alla controllata inglese Abaco UK, lo studio ha agito con la partner Natasha Ahmed e il managing associate Vincent Lim. Gli aspetti antitrust e relativi alla notifica golden power sono stati curati dal partner Pietro Merlino con gli associate Tommaso Olivieri e Camilla Izzi, per gli aspetti italiani, e dal partner James Connor per quanto riguarda gli aspetti di diritto inglese, in particolare la notifica ai sensi del National Security and Investment Act. 

Per le questioni amministrative, l’acquirente si è avvalso dell’assistenza dello studio legale Giancarlo Tanzarella, con gli avvocati Carlo Maria Tanzarella, Elena Tanzarella e Rosanna Macis. 

Per i profili banking & finance inerenti al finanziamento concesso dal pool di istituti finanziatori per il perfezionamento dell’acquisizione, Cappelli Rccd ha assistito Nextalia e l’acquirente Ibf Servizi in qualità di drafting counsel con un team guidato dalla partner Morena Bontorin, coadiuvata dall’associate Giuseppe Murano e dalla junior associate Lucrezia Vincenzi.

L’assistenza al fondo di private equity Idea Taste of Italy, gestito da Dea Capital Alternative Funds Sgr, è stata guidata da Portolano Cavallo con il partner Andrea Gritti coadiuvato dagli associate Daniel Giuliano, Giulia D’Auria e Marco Boscariol, per gli aspetti corporate/M&A, dal partner Andrea Gangemi e dalla associate Tabita Costantino per gli aspetti labour e dal partner Enzo Marasà per i profili Golden Power.

Il fondo è stato assistito anche dallo studio legale internazionale Gianni & Origoni con un team composto dal partner Gianluca Ghersini e gli associate Giovanni Gila e Francesca Mentuccia del dipartimento corporate/M&A, dal partner Antonello Lirosi per i profili Golden Power, nonché dal counsel Gaetano Alfarano e l’associate Giacomo Venzon del dipartimento di Diritto Amministrativo.

Linklaters ha assistito gli istituti finanziari che hanno agito a supporto dell’operazione con un team guidato dal partner Diego Esposito, coadiuvato dall’associate Edoardo Boeri e dalla trainee Asia Racines Carugo.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Student Housing: accordo per 800 nuovi