Ultime notizie

29 Giugno 2023

Cherry Bank acquista portafoglio NPL di 37 mln di euro tramite la piattaforma BlinkS

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Cherry Bank, nell’ambito di un nuovo processo competitivo,  si è aggiudicata un portafoglio di crediti chirografari corporate per un valore lordo complessivo di 37 milioni di euro corrispondente a 300 esposizioni debitorie. Il valore nominale complessivo dei portafogli NPL proprietari acquisiti sul mercato dalla banca raggiunge così i 4 miliardi di euro di valore nominale. L’acquisizione è stata perfezionata tramite la piattaforma BlinkS, il marketplace digitale sviluppato da Prelios Innovation.

Laura Gasparini, Responsabile Market & Investments di Cherry Bank: “L’acquisto da parte di Cherry Bank di un nuovo portafoglio di crediti deteriorati dimostra l'impegno e la volontà della nostra Banca nel cercare e trovare nuove opportunità di investimento nel mercato NPL, anche di piccole dimensioni. In un mercato sempre più competitivo come quello attuale è essenziale l’utilizzo di nuove tecnologie anche in fase acquisitiva affidandosi a piattaforme di market place come BlinkS, attraverso la quale abbiamo concretizzato opportunità di investimento nel mercato secondario che ci vede protagonisti e leader nel segmento unsecured. La Banca continua a monitorare l'evoluzione del business degli NPL e ad esplorare nuove opportunità di investimento, anche attraverso l'uso di tecnologie avanzate, potendo far leva sia su competenze interne altamente specializzate che sulla forte componente relazionale riconosciutaci dal mercato”.

Gabriella Breno, Amministratore Delegato di Prelios Innovation: “Siamo particolarmente soddisfatti per il perfezionamento di questa operazione visto lo standing di Cherry Bank, primario player di mercato. Si tratta, inoltre, della terza operazione conclusa dalla Banca sulla nostra piattaforma e questo conferma, ancora una volta, che BlinkS è il punto di riferimento per i protagonisti del mercato dei crediti deteriorati italiani, in grado di gestire e finalizzare operazioni di ogni dimensione e in ogni asset class sul mercato sia primario che secondario. Il 2023 è iniziato con numeri in crescita, soprattutto sul mercato secondario, ma ci attendiamo anche la pubblicazione di portafogli importanti da parte di operatori bancari. Abbiamo una pipeline significativa sul mercato dei crediti distressed, senza contare la messa a regime delle nuove iniziative, tra cui l’invoice trading, la cessione di crediti commerciali in default e le operazioni puramente immobiliari su BlinkS Real Estate”.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana: Castello SGR investe 135 milioni nel primo Nobu Hotel in Ital