Ultime notizie

21 Novembre 2023

Crowdfunding, BiUniCrowd 2023: sei progetti selezionabili sulla transizione urbana

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

BiUniCrowd, il programma di crowdfunding ideato dall’Università di Milano-Bicocca, porta a sei (non più cinque) i progetti selezionabili nell’edizione 2023 e lancia la call to action sui temi della trasformazione delle città. Fra le novità, uno sportello informativo online e, da dicembre, un programma di webinar didattici aperto a tutti gli interessati.

Nell’ambito della VI edizione di BiUniCrowd, appena presentata, spicca anche l’inaugurazione di Ginger Crowdfunding, una nuova piattaforma per le campagne di raccolta gestita Ideaginger.it

Salvatore Torrisi, prorettore alla Valorizzazione della Ricerca in Bicocca: “Il coinvolgimento di cittadini e aziende è l’elemento chiave di BiUniCrowd. Abbiamo potuto sperimentare il crowdfunding come veicolo di impatto sociale o terza missione dell’università”.

Saranno, quindi, sei i partner industriali a sostenere i progetti: a2a, Fondazione Cariplo, Corepla, Eni, Edison-Fondazione Eos e Thales Alenia Space.

È possibile candidare al bando i progetti ideati da docenti, ex studenti, ricercatori, studenti, dottorandi e personale tecnico amministrativo dell’Università di Milano-Bicocca. I requisiti di partecipazione prevedono che le idee proposte siano connesse:

-ai temi di mobilità sostenibile ed economia circolare (a2a);

- piani di innovazione sociale nell’area metropolitana di Milano che favoriscano l’inclusione delle persone anziane grazie all’uso di tecnologie e del digitale (Fondazione Cariplo);

-alla valorizzazione dei materiali plastici recuperati dagli imballaggi (Corepla);

-all’efficienza del fotovoltaico negli impianti di tipo residenziale e al monitoraggio delle sue performance, oltre ai sistemi dedicati all’analisi delle abitudini ecosostenibili della comunità universitaria (Eni);

- alle soluzioni inclusive e accessibili per rispondere alle esigenze di mobilità di famiglie e ragazzi (Edison-Fondazione Eos);

-alla ricerca avanzata in sviluppo di sensori di analisi innovativi, con un’attenzione specifica al monitoraggio delle risorse idriche (Thales Alenia Space).

Giovanna Iannantuoni, rettrice dell’Università degli Studi Milano-Bicocca: «L’Università ha una grande responsabilità che è quella di avere un impatto anche sociale sul territorio. Ecco perché è importante trovare la strada per trasformare in progetti idee che parlino di sostenibilità, di efficienza energetica, di mobilità intelligente, in generale di progresso nella società in cui viviamo”.

I vincitori del bando otterranno un supporto formativo all’utilizzo del crowdfunding per raggiungere l’obiettivo del 50% di fondi previsti, mentre il restante 50% sarà cofinanziato dai partner, per un budget massimo di 10.000 euro.

È possibile candidare il proprio progetto fino al 15 gennaio 2024. All’interno della piattaforma Ideaginger.it è attiva l’area partner dedicata a BiUniCrowd, che raccoglie tutte le informazioni utili per partecipare al bando nonché i progetti di raccolta fondi selezionati nelle precedenti edizioni.

Nelle scorse edizioni di BiUniCrowd sono stati portati a termine 21 progetti ed erogati 195.000 euro con il supporto di oltre 2.000 donatori, non per forza legati all’ambiente universitario.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:     Demanio; entro il 2026 invest