Ultime notizie

6 Luglio 2023

Generali rileva Conning e avvia partnership con Cathay Life

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Generali espande l’attività di asset management a livello globale con l’acquisizione di Conning Holdings Limited, asset manager dedicato alla clientela assicurativa e istituzionale, da Cathay Life, società controllata da Cathay Financial Holdings. 

A seguito del conferimento di Conning Holdings Limited (CHL1) in Generali Investments Holding (GIH), Cathay Life diventerà azionista di minoranza di GIH e avvierà una partnership di più ampia portata con Generali.

Come parte dell'ecosistema di asset management di Generali, Conning e le sue controllate continueranno a essere guidate dagli attuali management team e da Woody Bradford, amministratore delegato e presidente del consiglio di amministrazione di Conning Holdings Limited. 

Woody Bradford supervisionerà le iniziative per facilitare un’efficace collaborazione, in aree di attività come la distribuzione, all'interno dell'ecosistema del Gruppo, in linea con la senior leadership di Generali. 

Conning e le sue controllate beneficeranno delle best practice nell’ambito dell’asset management e del framework operativo e di rischio di Generali.

L’attività di asset management di Generali trarrà vantaggio dall’ingresso di Conning e della sua clientela istituzionale e assicurativa delle controllate negli Stati Uniti e in Asia.

L’acquisizione, in linea con il piano "Lifetime Partner 24: Driving Growth" di Generali, rafforzerà la strategia del Gruppo nell’asset management.

A seguito dell’acquisizione di Conning e delle sue controllate, gli Asset under Management complessivi del Gruppo aumenteranno a $ 845 miliardi (€ 775 miliardi).

A titolo di corrispettivo per il conferimento da parte di Cathay Life del 100% delle azioni di CHL in GIH, si prevede che al closing Cathay Life deterrà il 16,75% del capitale sociale di GIH (salvo i consueti aggiustamenti al closing). 

GIH è la sub-holding che, al closing, comprenderà la maggior parte delle attività globali di asset management del Gruppo, con l'eccezione delle attività basate in Cina. 

Il risultato dell’Asset Management di Generali sarà costituito integralmente dal risultato di GIH, con l’esclusione del contributo delle suddette attività di asset management cinesi.

Generali e Cathay Life hanno avviato una partnership a lungo termine che prevede la partecipazione di Cathay Life a un accordo nell’asset management della durata minima di 10 anni: in dettaglio, l’Asset Management di Generali, insieme a Conning e alle sue controllate, continuerà a gestire determinati AUM in ambito assicurativo di proprietà di Cathay Life.

Generali e Cathay Life hanno inoltre concordato meccanismi di earn-out che potranno diventare esigibili per cassa a partire dai tre anni successivi al closing, al raggiungimento di predeterminate condizioni.

Gli accordi stipulati tra le parti conferiscono a Cathay Life alcuni diritti di corporate governance in relazione a GIH e prevedono un periodo di lock-up sulle azioni di Cathay Life in GIH. Comprendono inoltre clausole di uscita per entrambe le parti.

Non è previsto alcun corrispettivo per cassa dovuto da Generali o da GIH a Cathay Life al closing. Inoltre è previsto un impatto marginale sul Solvency II Ratio di Gruppo.

Carlo Trabattoni, CEO Asset & Wealth Management di Generali: “Questa operazione favorisce la creazione di valore sostenibile per entrambe le società e per i clienti terzi, grazie alla forte complementarietà tra l’Asset Management di Generali e Conning. Rafforza inoltre le nostre ambizioni e il nostro posizionamento come distributore leader a livello mondiale di soluzioni di investimento diversificate, con nuove competenze dedicate alle compagnie assicurative e ai clienti istituzionali. Per la nostra attività di asset management i benefici sono rilevanti, grazie all’integrazione di capacità di investimento differenziate e di alta qualItà”.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:     Demanio; entro il 2026 invest