Ultime notizie

5 Febbraio 2024

Luxury Report 2024: Milano e Roma nella top 30 mondiale (Report)

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Nel 2024 i prezzi per il residenziale di lusso nelle più grandi città del mondo continueranno a crescere. Nelle 30 città monitorate dal Savills World Cities Prime Residential Index si prevede una crescita media dei prezzi degli immobili prime dello 0,6% nei prossimi 12 mesi, in calo rispetto al +2,2% registrato nel 2023.  

Tra le 30 città considerate, 17 registreranno una crescita dei prezzi più lieve di quella registrata nel 2023 mentre le restanti 13 città vedranno incrementi uguali o leggermente superiori; i mercati che nei mesi post-pandemia hanno registrato crescite sostanziali stanno rallentando verso livelli più vicini ai valori pre-pandemici. 

Considerando i prezzi, Milano e Roma si posizionano rispettivamente al 13° e al 17° posto nella classifica dei 30 maggiori mercati residenziali del lusso a livello globale, e 4° e 5° in Europa. La forte domanda e l’appeal internazionale delle due città italiane è confermato sia dalla crescita registrata nel 2023 sia, soprattutto, dalle positive previsioni per il 2024. Il mercato di Roma ha dimostrato di essere estremamente resiliente grazie a una forte domanda di prodotti di qualità e di nuovi sviluppi: la domanda di asset di pregio con caratteristiche uniche rimane infatti elevata e resterà sostenuta anche nel 2024. Nel mercato di Milano, la discrepanza tra domanda e offerta di prodotti prime e nuovi sviluppi sostiene la ancora crescita dei prezzi, seppure in modo più lieve; il nuovo prodotto in fase di realizzazione aumenta la qualità dell’offerta sul mercato ma, contemporaneamente, contribuisce alla crescita dei prezzi.

Danilo Orlando, Head of Residential di Savills in Italia: “Nonostante le preoccupazioni legate all'aumento dei tassi di interesse e la conseguente maggiore sensibilità ai prezzi, gli acquirenti con maggiore disponibilità finanziaria continuano ad acquistare proprietà nel segmento prime in Italia. E, in questa direzione, vi è stata un'impennata anche nel mercato degli affitti di lusso. Milano e Roma restano le principali città italiane ad attrarre il capitale a livello mondiale, grazie alla loro vivibilità, allo stile di vita e anche al minor costo di acquisto rispetto alle più importanti capitali mondiali”. 

Kelcie Sellers, associate di Savills World Research: "Di fronte alla continua incertezza economica, i mercati residenziali prime hanno registrato variazioni contenute nel 2023, dopo due anni di crescita significativa. Si prevede che l’incremento rallenti ulteriormente nel 2024, quando i mercati torneranno a condizioni più normali, ma si rimarrà in territorio positivo. Ci aspettiamo che il 2024 sarà un anno interessante nel panorama del mercato residenziale a livello globale. Paesi che rappresentano circa il 40% della popolazione mondiale andranno alle urne quest'anno, e i temi legati alla casa saranno probabilmente al centro dell'attenzione di molti elettori e politici. Il potenziale taglio dei tassi di interesse da parte delle banche centrali, a metà o alla fine del 2024, sosterrà il mercato residenziale luxury che, nell’ultima parte dell’anno, potrebbe sorprendere con un ulteriore rialzo dei prezzi".

Sydney e Dubai registreranno la crescita più alta nel 2024
Sydney e Dubai saranno le due città che registreranno le migliori performance; entrambe le città beneficeranno dell'aumento della popolazione con patrimoni consistenti, i così detti High Net Worth Individuals (HNWI). A Sydney la domanda per case di pregio rimane elevata  e contrapposta a un'offerta insufficiente. Questo squilibrio continuerà anche nel 2024 con un conseguente effetto al rialzo sui prezzi che aumenteranno dell'8%-9,9%. 
Dubai ha registrato un significativo aumento dei prezzi (+17,4%) nel corso dello scorso anno ma è probabile che la crescita rallenti nel 2024 grazie a un maggior equilbrio tra domanda e offerta. Ci attendiamo una variazione dei prezzi compresa nel range 4%-5,9%.

In generale, i mercati con prezzi relativamente più bassi rispetto alle altre città saranno quelli che registreranno performance migliori nel corso del prossimo anno. Città del Capo, Barcellona, Madrid e Kuala Lumpur vantano prezzi per piede quadrato inferiori a 800 dollari (corrispondenti a 7.940 €/mq) e rappresentano i quattro mercati con la più alta crescita prevista. 
In vista un calo dei prezzi in alcuni dei maggiori mercati a livello globale
A causa dell'indebolimento del clima di fiducia, dell'aumento dei tassi d'interesse e del difficile contesto economico, prevediamo che in mercati residenziali affermati come quelli di Los Angeles, New York, San Francisco, Seoul, Londra, Singapore e Hong Kong, i prezzi subiranno un calo nel 2024. 

Kelcie Sellers, associate di Savills World Research: "Economisti, politici e operatori concordano ampiamente sulle prospettive per il prossimo anno. Le pressioni inflazionistiche si ridurranno gradualmente, lasciando i guadagni ‘facili’ al passato e rendendo necessari tassi di interesse "più alti, più a lungo". È alta la probabilità di un prolungato periodo di crescita debole a livello globale. Questa è la base della narrativa del cosiddetto 'soft landing' che domina il consenso generale.
Anche se il mercato residenziale prime è meno influenzato dalle difficoltà di accesso al credito rispetto al mercato residenziale nel suo complesso, l'indebolimento del quadro macroeconomico inciderà sul sentiment, e molti potenziali acquirenti e venditori adotteranno un approccio 'attendista' in un contesto di tassi d'interesse più elevati". 

Anche per le località cinesi di Guangzhou, Hangzhou e Shenzhen si prevede un calo dei prezzi nel 2024, a causa della volatilità del mercato immobiliare e delle politiche restrittive del governo che cercherà di stabilizzare il mercato.

Scarica il Report allegato

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:     Demanio; entro il 2026 invest

Video Correlati