Ultime notizie

7 Giugno 2024

A RE ITALY, 12 giugno: Generali con il Gruppo San Donato, cento poli di cura entro il 2030

di Maurizio Cannone, Direttore Monitor

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Ospedali privati e assicurazioni, la cooperazione si fa sempre più stretta e strategica in vista di una crescita degli investimenti e di un ruolo di supplenza che le strutture accreditate svolgono, a fronte di un sistema pubblico in difficoltà di personale e risorse. 


Dopo l’accordo fra Unipol e Centro medico Santagostino, si muove un altro colosso assicurativo, Generali, che stringe un’intesa strategica con il Gruppo San Donato, l’operatore ospedaliero privato più importante d’Italia per numero di pazienti. Accanto ai due nuovi partner alla firma dell’atto, GKSD, holding specializzata in investimenti sanitari.


Si chiude così un’operazione dalla quale nasce un nuovo soggetto aziendale, Smart Clinic Spa, che punta entro il 2030 alla nascita di 100 strutture di cura sparse in tutto il Paese. 


Il presidente sarà Vito Cozzoli, l’ad Bonifacio Moroni. Consiglieri nel cda Francesco Galli, Francesco Bardelli e Gavin Arrica. Ruolo decisivo nel progetto a Gruppo San Donato, che ha il 51% delle quote. Il 40% spetta a Generali e a GKSD il restante 9. 


La parola chiave è sinergia: i fondatori parlano di un ecosistema integrato fra sanità e assicurazione, trattamenti e copertura, in cui l’esperienza delle due realtà si unisce e che può contare sul socio principale, colosso con 63 sedi e 5 milioni di pazienti l’anno. Insieme a Generali, con 11 milioni di clienti e una diffusione capillare. Nella rete confluiscono anche le 10 cliniche di Gsd attive in Lombardia.


Gli ambulatori non saranno rivolti solo agli assicurati. 
Apriranno le porte anche a chi dispone di mutue, casse, fondi sanitari e compagnie assicurative, a cui sarà garantita continuità di presa in carico, anche in caso di approfondimenti o interventi di secondo livello: dopo i controlli diagnostici, le visite, eventuali ulteriori terapie, che comportino ricoveri o prestazioni chirurgiche, si potranno ottenere negli ospedali del Gruppo San Donato. 


Kamel Ghiribi, presidente di Gksd e vicepresidente del Gruppo San Donato: "Siamo fieri di questa iniziativa con la quale portiamo in Italia un’offerta sanitaria del tutto innovativa".

Se ne parlerà il 12 giugno a RE ITALY  in Borsa Italiana.
Guarda il programma

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Student Housing: accordo per 800 nuovi