Ultime notizie

10 Agosto 2020

Aedes approva la revisione del piano industriale

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Gli effetti del Coronavirus in tutti i settori sono stati profondi e lo saranno ancora per un periodo, al momento indefinibile. Qualsiasi piano industriale realizzato fino allo scorso gennaio necessariamente dovrà essere modificato alla luce dei nuovi eventi.

Aedes Siiq è il primo del settore immobiliare a comunicare la revisione del piano industriale 2019-2024 approvato a giugno 2019. Il Cda con la presidenza di Carlo Puri Negri oggi, 10 agosto, ha approvato il piano prolungando la pianificazione fino al 2026.

I principali nuovi target 2026 previsti dalle Linee Guida:

- GAV immobiliare ~ € 810 milioni

- LTV medio, nell’arco di piano, inferiore al 50%

- Ricavi da locazione ~ € 51 milioni

Dal comunicato di Aedes

Le Linee Guida, pur ponendosi - alla luce delle mutate condizioni di mercato a seguito della pandemia COVID-19 - nella direzione di una maggiore prudenza negli investimenti e di una conseguente revisione delle previsioni relative ai ricavi da locazione al termine del periodo di piano, si pongono in continuità strategica e industriale con il Piano 2019-2024. Tale ultimo piano, a sua volta, aggiornava, in continuità, gli obiettivi di piano e le guidances contenute nel prospetto di ammissione a quotazione della Società del 20 dicembre 2018 (il “Piano 2018-2023”).

Per quanto attiene agli aspetti patrimoniali delle Linee Guida, in considerazione dei minori investimenti previsti, sarà necessario un minore ricorso al mercato dei capitali a livello di gruppo in termini di credito e di equity rispetto ai precedenti piani.

Le Linee Guida sono state condivise anche con il socio di maggioranza Augusto S.p.A., che ha pertanto confermato l’impegno a sottoscrivere l’aumento di capitale in opzione di complessivi massimi € 50 milioni, per la cui esecuzione è stata conferita delega al Consiglio di Amministrazione di Aedes nell’assemblea del 18 giugno 2020 (l’“Aumento di Capitale in Opzione”), nel limite massimo dei finanziamenti soci sottoscritti tra Aedes ed Augusto in data 28 giugno 2019 e 13 dicembre 2019 (congiuntamente, i “Finanziamenti Soci 2019”) e già interamente erogati da Augusto per complessivi € 25,6 milioni circa.

La sottoscrizione da parte di Augusto dell’Aumento di Capitale in Opzione avverrà mediante compensazione con il credito in linea capitale derivante dai Finanziamenti Soci 2019.

La Società prevede, come già comunicato in data 14 maggio 2020, che l’Aumento di Capitale in Opzione possa avere esecuzione nel corso dell’ultimo trimestre del 2020 e possa essere completato entro la fine del 2020, subordinatamente al rilascio delle necessarie autorizzazioni nonché alla presenza di condizioni di mercato favorevoli.

Alle Linee Guida approvate in data odierna, seguirà l’elaborazione finale e l’approvazione del piano industriale nella sua articolazione di dettaglio presumibilmente nei primi giorni di settembre 2020, comunque in tempo per l’inserimento nel prospetto informativo relativo all’Aumento di Capitale in Opzione.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Student Housing: accordo per 800 nuovi

Notizie Correlate

16x9

News

A cura di Virginie Wallut, Director of Real Estate Research and Sustainable Investment - La Française Real Estate Managers

16x9

News

Maurizio Cannone, Direttore Responsabile Monitor

    Angle Left
    Angle Right