Ultime notizie

2 Marzo 2024

Urbanistica a Milano sempre più sotto la lente: ora anche la Corte dei Conti indaga, ipotesi di danno erariale

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Ora anche la Corte dei Conti della Lombardia indaga sull’urbanistica a Milano. 


Dopo le indagini ancora in corso della Procura su presunti abusi edilizi, i magistrati contabili hanno aperto un fascicolo per capire se è configurabile il danno erariale negli interventi realizzati come ristrutturazioni o utilizzando la scia, quindi senza permesso di costruzione. Secondo i magistrati la città di Milano, come anche altri Comuni, non ha aggiornato gli oneri di urbanizzazione: il capoluogo lombardo, ad esempio, ha gli oneri di urbanizzazione fermi al 2014. La legge regionale, invece, dovrebbe prevedere che gli oneri vengano aggiornati con cadenza triennale, condizione che potrebbe comportare un danno erariale per la pubblica amministrazione.

La conferma dell’apertura del fascicolo da parte della procura della Corte dei Conti arriva nella conferenza stampa alla vigilia della cerimonia dell’inaugurazione dell’anno giudiziario della magistratura contabile. Come ha spiegato il procuratore regionale della Lombardia Paolo Evangelista, la Procura della Corte dei Conti contabile è obbligata ad aprire un fascicolo ogni qual volta vi è una denuncia in cui viene ipotizzata una fattispecie di danno attuale concreta e anche in presenza di articoli di stampa. È il caso delle indagini sull’urbanistica a Milano. 

“Nel momento in cui dagli articoli di stampa è stato rappresentata questa ipotesi di danno di mancata entrata, perché è stata applicata la normativa in tema di ristrutturazione edilizia e non quella che prevede invece un permesso di costruire, e in questo caso gli oneri a carico del privato sono di fatto inferiori – ha aggiunto Evangelista – in questa ipotesi di fattispecie di danno erariale da mancata entrata in materia urbanistica la Procura ha l’obbligo di aprire un’istruttoria” che “è stata aperta” anche se “rimane il segreto dell’attività investigativa”.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Student Housing: accordo per 800 nuovi

Notizie Correlate