Ultime notizie

17 Maggio 2023

Assemblea obbligazionisti 2023: Frimm presenta il suo modello di business

di red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

In occasione dell’annuale Assemblea degli Obbligazionisti, di fronte a una platea composta da tutti gli stakeholder del Gruppo, Frimm presentato il proprio rinnovato modello di business.

L’evento è stato aperto da una tavola rotonda moderata dal responsabile marketing del Gruppo, Ludovico Casaburi, in cui il presidente Roberto Barbato, l’AD Giuseppe Manzo, Vincenzo Vivo (CEO Frimm Academy), Giulio Azzolini (CEO Frimm & REplat Franchising) e Carlo Barbato (membro CDA e PM Real Estate Investing) hanno raccontato come il modello di business accomuna e unisce in modo sinergico le diverse unità dell’azienda, rendendo possibili i risultati mostrati ai presenti, tra cui le ultime operazioni targate Frimm Real Estate Investing, Otricoli 21 e Bonfiglio 62, entrambe realizzate a Roma e presentate nell'occasione dall’architetto Flavio Monti e dall’architetto Giulia Catinello.

Prima di chiudere con il punto all’ordine del giorno, quello relativo alla nomina del nuovo rappresentante degli obbligazionisti, è stata presentata in anteprima la campagna di comunicazione “Frimm, da 20 anni, 20 anni più avanti” realizzata dall'agenzia Walk In, che ha come obiettivo quello di riorganizzare l’architettura web del Gruppo per allinearla all’attuale organizzazione aziendale.

L’Assemblea è stata l’occasione per condividere con tutti gli stakeholder “l’architettura del Gruppo”, attraverso il racconto del modello di business sinergico che mette in relazione i differenti settori che lo compongono. 

Frimm - ha detto il presidente Roberto Barbato - è sempre stata in sintonia con il mercato e il suo essere flessibile le ha permesso di ampliare e diversificare il suo business per reagire con positività a tutti cambiamenti che ci sono stati nel corso degli anni.

L’azienda è molto diversa da quella del 2000, fondata sul franchising omonimo e differenziatasi sul mercato per aver importato dagli Stati Uniti il primo sistema MLS che fa collaborare in maniera tutelata oltre 2.800 agenti immobiliari. Ed è proprio in riferimento alla crescita di quest’ultima divisione, confermata anche dall'ammissione del brand immobiliare in Confindustria Assoimmobiliare, che il Gruppo ha deciso di rinnovare il suo modello di business.

A distanza di oltre 20 anni, oggi Frimm è un’impresa che oltre a erogare servizi per agenti immobiliari è specializzata nella costruzione e nella riqualificazione di complessi residenziali sul territorio italiano grazie alla divisione Frimm Real Estate Investing. Un modello che conferma la sinergia tra il Gruppo e tutte le persone coinvolte. 

"Frimm è un'azienda fondata sulle persone. È attraverso la fiducia quotidiana di chi crede in Frimm che è possibile realizzare progetti sempre più ambiziosi, da vent'anni e per i prossimi vent'anni" ha concluso il presidente Barbato.

Si parla di:

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Student Housing: accordo per 800 nuovi