Ultime notizie

8 Luglio 2024

Emilia-Romagna: il mercato immobiliare è in salute

di Red

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90
Il mercato immobiliare turistico in Emilia-Romagna ha mostrato una sostanziale stabilità nei prezzi delle case, con una variazione del -0,3%. La provincia di Rimini ha registrato un incremento dello 0,6%, mentre Ravenna ha visto un aumento dello 0,2%. In calo la provincia di Forlì con una diminuzione del 2,6%.

Le quotazioni immobiliari a Bellaria sono rimaste invariate. Gli investitori lombardi ed emiliani acquistano seconde case per uso personale o per affitti estivi, che possono rendere fino a 6000 euro per un trilocale. Le preferenze si orientano verso bilocali in buono stato, situati nelle zone centrali o sul mare, con valori medi di 3000 euro al mq. Le nuove costruzioni hanno valori medi di 3600 euro al mq. Il mercato della prima casa si sviluppa principalmente a Bellaria Monte, con quotazioni intorno ai 2000 euro al mq. Recentemente, alcuni milanesi si sono trasferiti definitivamente a Bellaria, dove i prezzi variano da 2000 euro al mq per immobili da ristrutturare a 3800-4000 euro al mq per nuove costruzioni.

A Rimini, i prezzi continuano ad aumentare nell'area della Marina e del Centro. La possibilità di acquistare una casa vacanza attira persone dall'Emilia-Romagna e dalla Lombardia, con preferenza per le zone tra il mare e la linea ferroviaria. I prezzi degli immobili usati variano tra 2000 e 3000 euro al mq, con punte di 4000 euro al mq per nuove costruzioni. Gli investitori puntano anche alle locazioni universitarie nella zona centrale, dove i prezzi si aggirano intorno ai 2000 euro al mq. Oltre la ferrovia, il mercato è più residenziale con prezzi intorno ai 2000-2100 euro al mq. Sono in corso lavori di riqualificazione del lungomare e pedonalizzazione verso Riccione.

A Riccione, i prezzi delle case sono diminuiti del 3,1% dopo aver raggiunto livelli elevati. L'attenzione si concentra su soluzioni che consentono risparmio energetico. I prezzi variano tra 4000 e 5000 euro al mq, con picchi di 7000 euro al mq in viale Ceccarini, zona Porto e Abissinia. La domanda è rivolta verso trilocali con spazi esterni e vista mare da 250 a 400 mila euro. Gli affitti settimanali estivi registrano canoni di 1000 euro a giugno e settembre, 1500 euro a luglio e 2000 euro ad agosto. Continuano le attività di riqualificazione di vecchi alberghi trasformati in residenziale o condhotel.

A Cervia e Pinarella il mercato immobiliare della casa vacanza è stabile grazie alla domanda elevata e all'offerta di nuove costruzioni vendute a circa 4000 euro al mq. I valori più alti si registrano nel centro di Cervia con punte di 5500 euro al mq per soluzioni fronte mare. A Porto Canale il processo di riqualificazione ha reso l'area particolarmente appetibile. La domanda è orientata verso bilocali o trilocali con spazi esterni da affittare nei periodi estivi.

A Milano Marittima i valori immobiliari sono leggermente calati nelle zone centrali ma stabili nelle traverse e a Porto Canale. La domanda proviene principalmente da acquirenti residenti in Emilia-Romagna e Lombardia. Diverse nuove costruzioni nella zona di Porto Canale hanno prezzi intorno ai 6000 euro al mq se fronte mare e tra i 4000-4500 euro al mq se più distanti.

A Cesenatico i prezzi sono rimasti invariati determinando un rallentamento delle richieste. Si cercano appartamenti in buono stato con spazio esterno vicino al mare. I valori oscillano da 2000 a 2200 euro al mq per immobili usati a Valverde fino a 4000 euro al mq nelle zone centrali e Porto Canale.

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:     Demanio; entro il 2026 invest