Ultime notizie

23 Febbraio 2018

Outlook Abi-Cerved: sofferenze in calo nel 2017 (Report)

di E.I.

Condividi:
Facebook
Linkedin
Twitter
Whatsapp
16x9
Angle Left
Angle Right
ADV 970x90

Nel 2017 si è registrata una discesa dello stock di sofferenze accumulate dalle banche italiane. Il calo, rispetto all’anno precedente, in termini netti è stato di circa il 26%.

L’inversione di tendenza, secondo quanto riportato dall’outlook Abi-Cerved sulle sofferenze delle imprese, è stata favorita, da un lato, da un forte aumento delle operazioni di cessione delle sofferenze da parte delle banche e, dall’altro, dal calo dei nuovi flussi di crediti in sofferenza.

Tassi di riduzione analoghi a quelli delle sofferenze sono riscontrabili anche per il complesso dei crediti deteriorati, l’aggregato che include anche i crediti scaduti e le inadempienze probabili, situazioni di difficoltà di gran lunga inferiori rispetto al caso delle posizioni in sofferenza. Queste dinamiche sono state trascinate dagli andamenti positivi osservati nel segmento delle imprese, che sono all’origine della maggior parte dei crediti in sofferenza. Il tasso di deterioramento per le società non finanziarie, che sintetizza il passaggio da crediti in bonis a crediti deteriorati, ha continuato a ridursi, tornando a livelli prossimi a quelli pre-crisi. In base ai dati, ha toccato a settembre 2017 il 2,6%, in netto calo rispetto al 4% del 2016.

Nel 2017 sono risultati in netto calo anche i tassi di ingresso in sofferenza, per cui si erano registrati segnali di miglioramento solo a partire dal 2016 per le società con almeno 10 addetti. I tassi si sono ridotti dal 3,8% del 2016 al 3,2% del 2017, con una discesa marcata e diffusa a tutti i settori economici, a tutte le aree territoriali e a tutte le dimensioni di impresa considerate.

Le previsioni elaborate in base ai modelli Abi-Cerved indicano che la discesa dei tassi di ingresso in sofferenza continuerà nel prossimo biennio in tutta l’economia, con l’incidenza delle nuove sofferenze che si attesterà al 2,1% nel 2019, tornando vicina ai livelli pre-crisi.

Scarica il Report completo

7x10

È online il nuovo numero di REview. Questa settimana:   Student Housing: accordo per 800 nuovi